Non solo liscio con la piastra per capelli

Quando si parla di messa in piega, la piastra per capelli è indubbiamente uno degli strumenti più popolari e diffusi, soprattutto tra le amanti del liscio definito e ordinato. Le piastre di ultima generazione, però, si distinguono per una struttura sempre più versatile, che le rende adatte a realizzare, oltre al liscio assoluto tradizionale, anche capelli mossi o ricci con un effetto naturale o più strutturato. 

Non tutte le piastre si adattano alla doppia funzionalità indicata ad ottenere liscio e mosso; se non possedete un arricciacapelli o l’apposita piastra per creare un’acconciatura ondulata, dovete sapere che con l’uso della tradizionale piastra lisciante potrete ottenere gli stessi risultati, comunque professionali.

Come prima caratteristica la vostra piastra dovrà avere i bordi arrotondati, per riuscire ad ottenere onde morbide o addirittura boccoli con facilità.

Come seconda caratteristica bisognerebbe preferire un design più affusolato, o comunque una larghezza medio-piccola.

Per ottenere un effetto ancora più preciso, vi consigliamo di utilizzare piastre per capelli dotate di placche riscaldate basculanti; si tratta di placche sorrette da una molla, e di conseguenza mobili, in grado di assecondare con maggior precisione i movimenti sulle ciocche nel momento in cui andrete a realizzare la vostra acconciatura.

 

Per utilizzare al meglio la piastra vi consigliamo di seguire qualche piccolo consiglio:

  1. posizionatevi davanti ad uno specchio in modo da avere una visuale completa;
  2. dividete i capelli in sezioni aiutandovi con delle pinze o mollette; a seconda che vogliate delle onde più morbide o delineate scegliete una larghezza differente della ciocca da acconciare;
  3. vi consigliamo a questo punto di partire dal basso, ovvero dalle ciocche attaccate alla nuca e al collo,per poi man mano salire verso la parte superiore del capo;
  4. partendo dal davanti, selezionate la prima ciocca da trattare e pettinatela nuovamente prima di passare la piastra. Chiudete poi la piastra ben calda su di essa e, mantenendola in diagonale, giratela di 180°, tirando con delicatezza verso il basso. Lasciatela dunque agire un paio di secondi;
  5. Continuate così in modo ordinato, occupandovi di ciocca in ciocca fino a che non avrete ondulato l’intera capigliatura;
  6. Per concludere potetefissare i capelli con una lacca leggera a buona tenuta per assicurare un effetto più duraturo.